fbpx

Direttive europee per la Pivacy Online

Questo sito WEB usa cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzionalità, anche di terze parti. Usufruendo del sito, acconsentite che questo tipo di informazioni vengano raccolte e memorizzate sul vostro dispositivo.

Leggi i riferimenti normativi europei sulla privacy online

Avete rifiutato l'utilizzo dei cookies. La vostra scelta può essere modificata in ogni momento.

Avete acconsentito all'utilizzo di cookies. Potete comunque modificare questa impostazione in ogni momento.

184 CARTA WITH CD COVER AS DIG 184 CON CD 00001

 AS CARTA       AS DIGITAL         AS NEWS

PIERRE BOLDUC SPIEGA PERCHÈ I CD TAPE TO DISC SUONANO COSÌ BENE In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
Il CD allegato alle edizioni cartacea & digital n.184:
Mendelssohn > Sogno di una notte di mezza estate
Direttore Peter Maag / LP originale Decca 1957
Pierre Bolduc commenta sul suono ...

Il disco allegato (in download per ediz. digitale) è una delle varie registrazioni di riferimento usate da Bé Yamamura per i suoi test di ascolto. Straordinaria immagine sonora,
dettagliata, spaziosa, con archi setosi e veramente ben definiti nelle gamme medio basse e basse dello spettro. Ho l'LP originale e anche una copia del master originale su reel-toreel.
Il master usato per il nostro CD184 è un production master dell'originale che è stato trasferito in DSD128 dal nostro partner americano con circa 100.000 euro di impianto solo per il passaggio analogico / digitale, incluso un Clock atomico. Poi il file DSD è stato passato su formato CD con un algoritmo che ho scelto personalmente.
Questo approccio manicale spiega perché i nostri CD della serie ‘Tape-to-Disc’ suonano meglio delle edizioni originali: prima di tutto per la cura e la qualità del transfer digitale, ma anche perché abbiamo adottato un approccio minimalista evitando programmi di remastering e consolle di missaggio.
L'LP originale, Decca SXL 2060, rimane ancora oggi al vertice della discografia analogica; ed è quel suono analogico che proviamo a catturare. Pierre Bolduc / Editore AS


TUTTI I COMPONENTI USATI NEL
REMASTERING DELNOSTRO CD ALLEGATO 184 ‘TAPE-TO-DISC’

Tutti i transfer dal nastro analogico al formato digitale di questa serie sono stati realizzati
con componenti audiophile ultra high-end.

Tra i componenti usati per trasferire i nastri analogici da quarto pollice/38cm/s
contiamo:
- Un convertitore Analogue to Digital Merging Hapi ADC con unclock Antelope Audio
10mx Atomic Clock
- Registratore Studer 810 modificato con il preamplificatore De Havilland Audio Tape
- Filtro di rete Shunyata Research Hydra Triton V3 con QRHydra Typhon
- Cavi Shunyata / Purist Audio / Siltech
- Cavo Ethernet Shunyata Venom dall’AD Merging verso il computer.

 

CLICK per acquistare il n. 184 edizione CARTACEA CON CD
CLICK per acquistare il n. 184 edizione DIGITALE CON CD
CLICK per acquistare UN ABBONAMENTO CARTACEA
CLICK per acquistare UN ABBONAMENTO DIGITALE

Letto 546 volte

Accesso Utente

Utilizzando questo sito si accettano integralmente le norme e le condizioni d'uso in vigore