Stampa questa pagina
Venerdì, 27 Novembre 2015 11:44

Gil Evans arrangia Jimi Hendrix

Il grande direttore d'orchestra canadese nel 1974 diede alle stampe lo LP "The Gil Evans Orchestra Plays The Music Of Jimi Hendrix", disco che ora viene riproposto da Speakers Corner

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I critici trovano questo album piuttosto difficile da valutare. Il loro giudizio va da un colorito album di successo per via di una fusione magistrale a un omaggio a un artista, Jimi Hendrix appunto, la cui vita si è conclusa troppo presto. Jimi era già morto da tempo quando questo album è stato registrato nel 1974. Ma è quasi superfluo guardare indietro al leggendario Hendrix se ci si concentra sul grande Gil Evans. Dopo pietre miliari come "Birth of the Cool" e "Sketches of Spain" non è difficile considerare questi capolavori audiofili come uno sviluppo logico dell'eccezionale abilità di Evans come arrangiatore. Quando si ascolta come il suono cristallino in "Angel" viene accentuato, a livello di ballata, dal timbro del sassofono, o come la voce assume uno stile funky ("Crosstown Traffic"), o la sofficità del suono dei flauti, come se fossero delle nuvole sonore, soffice, nuvola -come suoni sono costruite sui flauti in "Castles Made From Sand", allora non è più importante sapere chi è l'autore di questi brani. E' sufficiente che essa esiste, punto e basta.


Notizie fornite da Speakers Corner

 

www.speakerscornerrecords.com/

 

 

Letto 2279 volte