Direttive europee per la Pivacy Online

Questo sito WEB usa cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzionalità, anche di terze parti. Usufruendo del sito, acconsentite che questo tipo di informazioni vengano raccolte e memorizzate sul vostro dispositivo.

Leggi i riferimenti normativi europei sulla privacy online

Avete rifiutato l'utilizzo dei cookies. La vostra scelta può essere modificata in ogni momento.

Avete acconsentito all'utilizzo di cookies. Potete comunque modificare questa impostazione in ogni momento.

Mercoledì, 01 Novembre 2006 11:42

Silvia Perez Cruz, Ravid Goldschmidt, Llama.

Vota questo articolo
(0 Voti)

SILVIA PEREZ CRUZ. RAVID GOLDSCHMIDT. LLAMA.

CD MA Recordings M070A. DDD. Stereo Recording. Capella de la Mare de Déu de l'Esperança, Barcellona, novembre 2005; Prod.: Todd Garfinkle; Eng: Todd Garfinkle; Master: Atsuo Fujita.


giudizio artistico: ECCEZIONALE

L'Hang è uno strumento curioso, dall'aspetto di un disco volante, che deriva dagli steel drums di Trinidad e Tobago. Si tratta di uni strumento creato da due liutai di Berna e suonato dal percussionista israeliano Ravid Goldschmidt, artista di strada. Gli orecchi attenti della MA Recordings, lo hanno infatti scovato nei

barrios di Barcellona e hanno voluto che incidesse un disco assieme alla cantante spagnola Sílvia Pérez Cruz. I brani in scaletta risultano piuttosto vari per ispirazione, ma omogenei interpretazione. Si tratta di un album registrato per larga parte in presa diretta, dove lo strumento a percussione di Goldschmidt crea ritmi e melodie che spaziano dai suoni caraibici a quelli mediorientali, intrecciandosi alla voce della Pérez Cruz, che sembra voler mettere in scena una sua personale fusion fra il fado portoghese, il flamenco

spagnolo e la musica jazz. Le capacità espressive di questi due musicisti rendono l'album fascinoso e piacevole, talvolta facendo persino correre dei brividi lungo la schiena dell'ascoltare.

Simone Bardazzi


giudizio tecnico: OTTIMO/ECCEZIONALE

[ASGiudizioRecensioni 5 4 5 5]

L'etichetta MA Recordings si affaccia al mondo dell'alta fedeltà internazionale con ottimi lavori, sia per la qualità dei contenuti, che per quella del profilo d'ascolto. La scelta della location per le sedute di registrazione è coerente con i trend attuali: fuori dagli studi convenzionali, alla ricerca di suoni autentici ed originali.

In questo caso, il luogo dove si è svolta la registrazione è stata la Capella de la Mare de Déu de l'Esperança nel barrio del quartiere gotico di Barcellona. L'attrezzatura impiegata, risulta essere sostanzialmente customizzata per le necessità di Todd Garfinkle, ingegnere del suono e mentore della MA Recordings.

Sono stati impiegati microfoni con capsule Bruel e Kjaer, che possiedono un elevato livello di output. I collegamenti sono stati effettuati con i Crystal Cable Ultra, direttamente connessi al convertitore A/D DCS 904 linkato con un registratore Fostex FR2 Field Memory Recorder, la cui frequenza di campionamento è stata fissata ad 88.2 kHz/24 bit.

Il risultato è fresco e dettagliato, con un'eccellente spinta sulla dinamica (del tutto consustanziale all'ottima esecuzione). Il soundstage è aperto e straordinariamente coerente in profondità. La registrazione risulta naturale e piacevole, con qualche leggera brunitura sulle note acute e un valida articolazione delle note basse.

Simone Bardazzi

Iscriviti subito per ricevere la newsletter con le ultime novità dall'editore Pierre Bolduc: basta effettuare la registrazione sul sito

Leggi tutti

Hardware

Ancora Hardware

Varie

Musica e dischi

Tutti i video

  • AS Speciale Top Audio AS Speciale Top Audio
  • AS Souvenir Edition Audiophile Sound Souvenir Edition Una lunga intervista con Pierre Bolduc…

Accesso Utente

Utilizzando questo sito si accettano integralmente le norme e le condizioni d'uso in vigore