fbpx

Direttive europee per la Pivacy Online

Questo sito WEB usa cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzionalità, anche di terze parti. Usufruendo del sito, acconsentite che questo tipo di informazioni vengano raccolte e memorizzate sul vostro dispositivo.

Leggi i riferimenti normativi europei sulla privacy online

Avete rifiutato l'utilizzo dei cookies. La vostra scelta può essere modificata in ogni momento.

Avete acconsentito all'utilizzo di cookies. Potete comunque modificare questa impostazione in ogni momento.

Giovedì, 31 Maggio 2007 12:43

Impianto di Alex Cereda/Sublima

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)

Bolduc e Cereda

Introduzione di Pierre Bolduc a l’Impianto di Alex Cereda

Non mi capita spesso di avere l'opportunità di ascoltare l'impianto di uno dei miei collaboratori. Ho incontrato Alex Cereda per caso a Milano Hi-End quattro o cinque anni fa. I nostri cammini si sono incrociati ancora al Roma Hi-End dello scorso Novembre. Avevo problemi a trovare un registratore a bobine per la mia dimostrazione, e quando lui l'ha saputo, è saltato sulla sua macchina ed è corso a Roma con la sua fidanzata, Cristina, per prendere il suo Nagra T. Abbiamo tenuto dimostrazioni insieme nei due giorni della mostra e la sua generosità mi ha letteralmente salvato dall'imbarazzo totale. Un'anima veramente generosa. Ho scoperto ben presto che egli aveva una profonda conoscenza sui registratori e che per vivere produceva degli ottimi cavi (Sublima). Da allora, l'ho eletto mio esperto ufficiale riguardo tutto ciò che concerne registratori e nastri.

Ho scoperto presto che Alex è appassionato di tutto ciò che riguarda l'hi-fi, che ha modificato praticamente tutto ciò che gli è capitato per le mani attraverso una seria ricerca sui materiali antirisonanti. Mi ha parlato molto di una certa pietra che ha cavato e trattato, e che commericalizza come Sublima Stones. Dato che Alex, come qualunque impallato dell'audio che io conosca, è molto più bravo nella ricerca che nel commerciale... non ne avevo mai sentito parlare. Perciò, quando mi ha invitato ad andare a trovarlo ed ascoltare il suo impianto, mi sono recato a casa sua con grandi aspettative. Non sono rimasto deluso.

Avevo ascoltato i diffusori Redehko alcuni anni fa e ricordo che suonavano in modo terribile. Veramente pessimi, gamma alta stancante, suono sottile e così via. La musica che stavo ascoltando a casa di Alex non sembrava proprio prodotta dagli stessi altoparlanti che avevo sentito anni prima: era incredibilmente controllata – in effetti, uno dei suoni più controllati che abbia mai sentito negli ultimi vent'anni; il basso aveva una tensione che la maggior parte dei progettisti di diffusori si sognano e la gamma alta fluiva in modo naturale. E questo non era ottenuto grazie ad una combinazione pre-finale da un milione di Euro, ma grazie ad una modesta amplificazione a valvole che egli aveva... leggermente modificato. La velocità dei transitori era ugualmente impressionante. La stanza era troppo piccola e affollata di apparecchi per poter correttamente apprezzare il soundstage prodotto dall'impianto. Eppure, non avevo alcun dubbio che stessi ascoltando qualcosa di veramente speciale. Lucia era con me ed era convinta che la riproduzione della gamma alta fosse veramente eccezionale. Ero anche sorpreso dall'estensione delle frequenze inferiori, in rapporto alle dimensioni del cabinet. Alex è ossessionato dalla timbrica ed in effetti gli ottoni avevano un'accuratezza timbrica che al giorno d'oggi è difficile riscontrare.

Abbiamo ascoltato un sacco di percussioni e la granitica base del suono donava a tamburi, timpani, xilofono e così via un controllo ed una leggerezza che ho sentito molto, molto raramente.

Quando mi ha dimostrato l'effetto delle sue pietre sul suono, sono rimasto ancor più sorpreso. Non ho ancora capito bene come funzionano – Alex è un po' reticente su questo argomento – ma il loro effetto è sostanziale. Lucy pensava che il fatto di mettere le pietre sotto il CD player e sopra alcuni componenti all'interno di questo, avesse semplicemente trasformato il lettore: non si trattava solo di un piccolo incremento della qualità, ma qualcosa che non avevamo mai precedentemente associato a dispositivi anti-risonanti. Tutto è risultato più a fuoco, il livello del suono è aumentato (non sto scherzando), il basso si è asciugato, la gamma media è diventata più snella e le alte frequenze si sono integrate così bene con il resto del suono da farci dimenticare che ci fosse un tweeter nell'impianto. Non sto esagerando: è stato come cambiare il preamplificatore. Axel ha realizzato le pietre per i suoi bisogni specifici, ma spero che inizierà a produrle più seriamente. Me ne ha date alcune per provarle a casa, vi relazionerò al riguardo più avanti. Se sarò veramente convinto della loro validità – e finora lo sono – le userò nelle mie dimostrazioni al Top Audio & Video di Settembre. Allora, ciascuno di voi potrà valutare se sono stato vittima di allucinazioni o no. E' giusto che il pubblico ascolti di persona queste pietre.

Abbiamo passato solo alcune ore a casa di Alex, per cui non ho avuto tempo per annotare i vari apparecchi che ho ascoltato. Ce n'erano così tanti, e Alex parla ancora più di me, che credo che anche un'abilissima stenografa non sarebbe riuscita ad annotare tutto. Ho quindi chiesto ad Alex di presentarvi il suo impianto. E' arrivato il momento che lui impari l'ABC del marketing... Queste pietre Sublima sono molto speciali. Vediamo cosa Alex ha da dire sul suo impianto.

"L’impianto è frutto di una serie di prove e di continui test Live vs Recorder, apparecchi che a prescindere dal prezzo mantengono una corretta riproduzione della nota fondamentale e delle sue armoniche, oltre ad una limpida ricostruzione scenica.

Molti di essi sono stati modificati nei cablaggi o nelle elettroniche allo scopo di ottenere un suono fluido privo di grana quindi ricco nel dettaglio e nel timbro.

Il sistema di diffusione si affida ai rarissimi e pregiatissimi, nell’ebanisteria, diffusori Rehdeko serie 4 e 5 S, frutto di oltre 30 anni di intensi studi fatti dal grande Weber Rehde , solista e Direttore d’orchestra, nonché ingegnere elettronico e dal figlio anch’egli Ingegnere e musicista Joel Rehde.

Ho modificato alcuni di questi diffusori nel cablaggio interno e nei driver, tale upgrade permette di eliminare i pochi difetti tipici di questi diffusori e migliora drasticamente il risultato sonoro e timbrico! Molti test effettuati con musicisti rivela che il contenuto armonico e timbrico risulta inalterato e completo,distorsione armonica bassissima e alta efficienza 102db circa.

Parti delle modifiche ai cavi e ai coni risiedono nell’evitare grosse escursioni della membrana in modo tale da non generare aria! Questa pressione miscelata con il segnale sonoro inganna spesso gli strumenti di misura, ma non le orecchie dei musicisti!

Uno strumento genera pressione acustica e non genera aria, quindi anche nella sua riproduzione bisogna evitarla.

Il sistema cosi’ risulta molto dinamico, veloce e con un’esatta riproduzione dei transienti.

Grande importanza l’uso di cavi adatti, costruiti e messi a punto proprio per questo sistema

Queste ricerche e migliorie sono fondamentali per un sistema di diffusione di mia progettazione che sfrutta i principi della cassa risonante al pari della tavola armonica degli strumenti a corde. Un sistema monovia espandibile fino a 4 vie…… e in corso di messa a punto

Le elettroniche sono varie ed in continuo aggiornamento, soddisfano l’equilibrio timbrico e sonoro.

Particolare nota l’utilizzo di vari Registratori a bobine, tali apparecchi a mio parere, che permettono una riproduzione degli strumenti dal vivo con altissima veridicità e restituiscono una registrazione priva di colorazioni e alterazioni evidenti."

Il sistema :

Diffusori Monovia Rehdeko Rk115 5s con tweeter ellitico a larga superficie custom made.

Diffusori Monovia Reson RK115 A con tweeter Great Heil.

Diffusori Monovia Rehdeko /Karlev RK115A studio (versione con legni svizzeri).

Diffusori Rehdeko 3 vie Rk145 5s Yasoda version con tweeter e supertweeter .

Modificati nel cablaggio interno e negli altoparlanti per eliminare alcuni limiti di questa serie

Sorgenti:

3 x Sony Broadcast CDP D500 lettori cd ad uso professionale con convertitore Burr Brown e antijitter Sony, trasformatore Kitamura a basso flusso disperso,modificato negli stadi di uscita e nello smorzamento dei chip con S.stone

Marantz CD94 MKII con TDA1541 Silver Crown

Marantz SA8400 Sacd

DAC Marantz e Philips con TDA1541 r1

Garrard 401 con SME 3009

VPI Scout con braccio JMW

Shankar con braccio Frankenstein , piatto a bilanciamento liquido, costruito su particolare pietra laccata (prototipo in fase di sviluppo)

Registratori:

Dat Sony PCM 2500A Convertitore e PCM2500B meccanica pro

Dat Pioneer D07 96KHZ

Dat Tascam DA30MKII

Dat Panasonic SV3900 studio

Nagra IVS con estensore QGB (raro) complete di schede preamplificazione microfonica etc..

Nagra TC l’ultimo registratore analogico a nastro sviluppato da Nagra

Nagra TC modificato

Technics RS1500 2 track (registrazione 2 tracce, lettura 2 e 4 tracce)equalizzazione NAB

Technics RS1500 2 track (registrazione 2 tracce, lettura 2 e 4 tracce)equalizzazione CCIR

Technics RS1506 2 track(registrazione 4 tracce, lettura 2 e 4 tracce) equalizzaione NAB

Technics RS1506 2 track(registrazione 4 tracce, lettura 2 e 4 tracce) equalizzaione CCIR

Revox BX77 MKII pro high speed 38cm/sec

Revox/Studer G36 a valvole

AKAI GX 636 con testine serie GX autoreverse

DBX Model 222 MKII

Prossimo ingresso Stellavox SP8 e il Dolby by Tim De Paravicini

Preamplificazione:

Vari autocostruiti con commutatori resistivi e a trasformatore

Dynavox (Made in Germany) DynaGroove a valvole con EL8 e 6SL7 (sezione phono)

Amplificazione:

Shindo Cortese

Verdier Audiobloc

ASL a valvole con KT66 senza controreazione totale e con valvole NOS

Vacuum Tube Logic -Manley 70/90watt

Autocostruito su valvola 45 da 1,5 watt

Ampli in kit 300B

M.DA 845 integrato senza controreazione e modificato in stadi di accoppiamento

Microfoni:

Sennheiser vari

Sfere Bova

Capsule montate sulle S.Stone

Teste olofoniche

Varie:

Filtri ad alta corrente e trasformatori di isolamento custom nell’alimentazione.

Disaccoppiatori Sstone

Bolduc

Rehdeko RK 115 con tweeter ellittico

Rehdeko RK 145 5S

Rehdeko RK 145 con Tweeter Elittico esterno

2Nagra TC

ancora NagraT

Nagra T

Dettaglio Nagra T

Nagra IVS con estensore QGB

Technics RS 1500 registratore a bobine

ancora 3 x Sony CDP D599 broadcast

interno del Sony CDP D500 trattato con le Sublima Stone

Letto 18481 volte Ultima modifica il Giovedì, 31 Maggio 2007 12:43

Editore

Iscriviti subito per ricevere la newsletter con le ultime novità dall'editore Pierre Bolduc: basta effettuare la registrazione sul sito

Leggi tutti

Hardware

Ancora Hardware

Varie

Musica e dischi

Tutti i video

  • AS Speciale Top Audio AS Speciale Top Audio
  • AS Souvenir Edition Audiophile Sound Souvenir Edition Una lunga intervista con Pierre Bolduc…

Accesso Utente

Utilizzando questo sito si accettano integralmente le norme e le condizioni d'uso in vigore