fbpx
Stampa questa pagina
Venerdì, 03 Febbraio 2012 19:24

Impianto di PB/Audiophile Sound a Salerno

Scritto da
Vota questo articolo
(3 Voti)

Il nostro impianto a Salerno è in costante stato dinamico. Non solo per il fatto che recensiamo tanti nuovi componenti ma anche perché da 30 anni sono alla ricerca della riproduzione corretta di un evento musicale. Le foto allora fanno vedere un impianto e una sala d'ascolto che sono in perpetuo movimento.

La sala d'ascolto: 95mq, soffito: 3m80

Finale Audio Consulting, pre Yamamura, prephono Yamamura, finale stereo Acustic Arts AMP II, giradischi Acoustic Solid, integrato Bakoo, Studer A80 e Telefunken M15A, cavi Yamamura

Con il giradischi Microsolco di Lazzari e sotto il grande pre di Audio Tekne

Il perno serve di piatto...80kg!

Eugenio Lazzari a Salerno...a Ferragosto.

Il motore con il box tutto in grafite militare

La pompa

Chi viene alla Masterclass può mandare la sua moglie al mare...a 50m della sala

Un certo Canadese a cinquanta metri della sala d'ascolto a Salerno

Altoparlanti di Yamamura e varie versioni

Da sinistra verso la destra: Meccanica liquida, DAC 3 e DAC 2 sopra, DAC1,

l'Interfaccia liquida sopra l'integrato di 20 Watt sempre di Lazzari. I finali riposano sulle Sublima Stones.

Il tipo di nastri ascoltati durante la Masterclass: master Decca, EMI, etc

Per suonare tanti master c'è bisogno del Dolby A (sopra, modella A 310) e il

Dolby B (sotto, modello B 320, ultra raro). Sotto i due Dolby lo Studer B67 e acanto lo Studer A80. E se guardate alla sinistra dei due Dolby ci sono i due mono con transistor in germanio di Lazzari: 5 Watt per canale ma con un controllo da spavento: devo dire meglio di miei Yamamura a Londra.

L'ex-proprietario del Dolby A: la CBS Records

Le Masterclass sono speciale perché usiamo fonte quasi mai sentite dagli audiofili e suonate con un impianto veramente unico al mondo.

Vi aspettiamo a Salerno! PB

Letto 20109 volte Ultima modifica il Venerdì, 03 Febbraio 2012 19:24

Editore