Direttive europee per la Pivacy Online

Questo sito WEB usa cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzionalità, anche di terze parti. Usufruendo del sito, acconsentite che questo tipo di informazioni vengano raccolte e memorizzate sul vostro dispositivo.

Leggi i riferimenti normativi europei sulla privacy online

Avete rifiutato l'utilizzo dei cookies. La vostra scelta può essere modificata in ogni momento.

Avete acconsentito all'utilizzo di cookies. Potete comunque modificare questa impostazione in ogni momento.

  • Audiophile sound 'digital'

      ANNUNCIO AS DIG 169 digital

    Un'edizione DIGITALE, INTERATTIVA, AMPLIATA
    con più rubriche, video clip dei critici, foto gallery,
    music link dei dischi recensiti, e molto di più!

    SOLO 3,90 per rivista + CD / SOLO 3 euro SENZA CD
    CLICK per l'acquisto        CLICK per l'acquisto ANTEPRIMA

     AUDIOFILESHOP

  • Audiophile Vinili & Nastri

     ANNUNCIO REEL REEL

    The Vinyl Collection - 19 TITOLI disponibili
    Per vedere i titoli CLICK > ITALIAN  - CLICK > ENGLISH
    CLICK per l'acquisto

    The Reel-to-Reel Collection
    per informazioni CLICK > ITALIAN - CLICK > ENGLISH
    per info su vinili e nastri tel 089 72 64 43 cell 392 85 06 715

     

     

     

  • Audiophile sound 'cartacea'

     ANNUNCIO AS DIG 169 carta

    L'edizione in carta con CD fisico allegato
    Per l'anteprima CLICK Per l'acquisto CLICK
    Oppure acquistatela in edicola nazionale

     

     

     

    AUDIOFILESHOP

  • 1
Domenica, 07 Settembre 2014 00:00

Rickie Lee Jones - Pop Pop

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

RICKIE LEE JONES. POP POP. LP Original Recording Group ORG 007. Stereo. Reg: Topanga Skyline Studios, USA. 1991. Prod: Rickie Lee Jones, David Was. Eng: Greg Penny, John Eden. Mixing: Joel Moss. Mastering: AcousTech Mastering, USA.
www.soundandmusic.com

giudizio artistico: OTTIMO
Rickie Lee Jones è cantante dalla voce particolarissima, con un timbro da ragazzina viziata eppure con le capacità interpretative di una Signora del Jazz. Connubio curioso, accoppiata quasi infame. Roba da aspettarsela urlare indispettita da un momento all'altro, in preda ad una qualsiasi crisi di nervi per il gelato che le si sta squagliando tra le mani. Ed invece, magicamente, quel timbro tira fuori grinta ed espressività, nel fluttuare tra la voce di gola potente e le biascicate sillabe nasali.
Classici pop riarrangiati in chiave jazz, melodie che si stemperano in ballads o songs infantili dalle ritmiche ardite. Contrasti. Un disco di paradossi e contrasti, a partire dalla evanescente Up from the Skies di Jimi Hendrix. Eppure, ripeto, funziona. Incisivi Robben Ford alle chitarre (che quando non si mette a cantare, con quella voce oggettivamente sgradevole, si ricorda di essere un musicista sopraffino) e Charlie Haden, alle ritmiche. Eh si, perché nell'acustico puro deve necessariamente mancare la batteria (unica concessione ad alcune percussioni in Dat Dere). Tocchi d'artista gli inserti di Joe Henderson e Bob Sheppard al sax, Dino Saluzzi al Bandoneon.
Un bel connubio, tra attenta rilassatezza e informale rigore. Un disco di contrasti, vi ho detto. Che non è un capolavoro, intendiamoci. Ma un gran bel lavoro sì: curato nei minimi dettagli, plasmato magistralmente dall'essenziale, rifinito con gusto. Con un tocco di pazzia, che non solo si riflette nella voce naif della Jones, ma anche in quella copertina. Con quel dissacrante giallo che riesce a farmi uscir di senno.
Enzo Carlucci

giudizio tecnico: OTTIMO
Per l'occasione il front-end serioso e rigoroso costituito dall'Elite Townshend 'The Rock'/Excalibur/GAS'Sleeping Beauty'/Madrigal è stato sostituito dal più 'passionale' Ariston RD80/Sme/Audiotechnica OC9. Meno precisione, ma quanta musicalità. E quanta dinamica, in un suono rotondo e pieno, godibile e pastoso. I solchi ben definiti da AcousTech, poi, hanno fatto il resto. Conoscevo molto bene il disco, avendone una copia in CD, e mi aveva sempre stupito l'originalità della ripresa di Greg Penny, con quei suoni 'catturati in gola', particolarmente 'diretti' e con concessioni pressoché nulle alla porzione riverberata. In cambio, però, un rigore timbrico esemplare, con una definizione da Full HD (per usare un linguaggio tecnico oggi tanto di moda). L'immagine, che nel CD soffriva di un eccessivo schiacciamento dei piani sonori ed un senso di 'provenienza' dai diffusori non sempre apprezzabile, qui è invece particolarmente equilibrata.
Forse meno (positivamente) affetta da gigantismo, e per questo più reale e meglio posizionata lungo la direttrice orizzontale. Il vinile è di qualità particolarmente buona (senza, ahimé, raggiungere i livelli titanici di MFSL), ma in questo particolare contesto si presta a meno critiche rispetto ad altri programmi musicali. Forse per la indubbia qualità del lavoro, o forse per qualità del dettaglio e precisione del bilanciamento tonale, qualità a livelli assoluti. Nel mixdown di Joel Moss una personalissima interpretazione del suono che, senza arrivare ad i livelli di Tchad Blake, costituisce un punto di vista estremamente personale e valido, nel disagevole percorso verso l'eccellenza sonica.
Enzo Carlucci

Letto 6178 volte

Iscriviti subito per ricevere la newsletter con le ultime novità dall'editore Pierre Bolduc: basta effettuare la registrazione sul sito

Leggi tutti

Hardware

  • Un impianto audio da due milioni di dollari!

    Non avete mai visto un impianto di ascolto Hi-End da due milioni di dollari? Eccovi accontentati! Si tratta del fantasmagorico impianto dell'azienda inglese Living Voice.

    Un impianto che resterà solo un sogno per la maggior parte di noi.

Ancora Hardware

  • Un paio di diffusori da 300 mila dollari

    Questi diffusori vengono costruiti con legni pregiati come frassino, ciliegio e noce. Il suono ottenuto è pari alla qualità dei materiali!

    Oswalds Mill Audio progetta diffusori da sogno... Un sogno che costa caro. Vediamo come vengono costruiti.

Varie

Musica e dischi

Tutti i video

  • AS Speciale Top Audio AS Speciale Top Audio
  • AS Souvenir Edition Audiophile Sound Souvenir Edition Una lunga intervista con Pierre Bolduc…
Sound and Music Novità Aprile 2016

Le novità di Aprile da Sound & Music

Sound and Music Novità Febbraio 2016

Le novità di Febbraio da Sound & Music

Audiophile Sound a casa tua

Abbonamento: Rivista+CD a casa tua

OFFERTA: Solo 81 Euro (con CD) per 12 numeri invece di 10

Risparmi 27 Euro su acquisto in edicola!!!

CLICCA QUI

Audiophile Sound Digital Edition

Compra l’ EDIZIONE DIGITALE

Solo 3,90 euro (5,90 con il CD)

Risparmia più di 3 Euro per numero!!!

CLICCA QUI

Audiophile Sound Abbonamenti

EDIZIONE DIGITALE

Solo 24 euro (39 euro con il CD)

OFFERTA: per 12 numeri invece di 10

Risparmia fino a 66 Euro sul'acquisto in edicola!!!

CLICCA QUI

 

Accesso Utente

Utilizzando questo sito si accettano integralmente le norme e le condizioni d'uso in vigore